Cerca nel blog

venerdì 19 luglio 2019

"CORROBORANTE PROPOLIS" - Obiettivo SCHEDA TECNICA

                                  Via Amendola 486/A
                                  13836 Cossato (BI)

                                                                    (+39) 345 096 4579 


                                                  info@vivaiveimaro.com 

image
Aggiornato il 14/03/2020
 Ciao Carmine , visto questo isolamento forzato a cui tutti siamo costretti ti faccio brevemente un consuntivo del beneficio che ha portato in azienda l’uso costante metodico a distanza di 15 giorni del prodotto Propolis :
Facendo ispezioni in vivaio da gennaio fino ad ora grazie a questo prodotto usato da solo e a volte con i prodotti chimici che normalmente si usano nelle nostre culture nella nostra proprietà di circa due ettari non ci sono tracce di Larve di Popilia Japonica e di cimice asiatica ne all’esterno ne all’interno delle serre , nonostante che nella seconda metà dello scorso anno siamo entrati in zona focolaio per la Popilia e non più zona cuscinetto ( che era meno grave).
L’abbiamo cercata nella sua forma larvale nel terreno morbido e nessuna larva è stata trovata anche dall’agronomo mentre nostro clienti nella zona di Orta come scavano una palata ne escono almeno 20 esemplari. Le nostre piante sono in vegetazione con una marcia in più e abbiamo ridotto del 60% l’uso di prodotti chimici con risultati straordinari . Cosa ne dici ? 
Da inizio anno ho fatto solo due trattamenti con Propolis e tutto va benissimo
Saluti  Franco
image
Il vivaio nasce nel 1970 dalla passione per le piante ornamentali e da alberatura, per poi specializzarsi nel corso di tre generazioni in rose, frutti di bosco e più recentemente piante salutistiche.

Da anni una sana sinergia! 
con
Sempre alla ricerca di individuare le migliori tecniche preventive in agricoltura senza usare sostanze tossiche!
Iniziamo così ad avere i primi risultati di un costante trattamento naturale per giungere al risultato migliore con l'utilizzo del
"CORROBORANTE PROPOLIS"
Ottimo Veicolante




Sostanza che aggiunta ad altre sostanze utili alle difese delle piante
 ne agevola una distribuzione uniforme.[*]...
La Propolis come curativo e preventivo biologico
Articolo scritto da Giardinauta

La propoli , deriva da una sostanza di natura resinosa , gommosa e cerosa che riveste le gemme e gli apici vegetativi oltre che  alcune zone della corteccia di numerose piante fra cui pioppi,betulle,ontani,abete,pruno ,quercia,castagno,ippocastano e altre .
Le api provvedono alla raccolta ape-immagine-animata-0065 e alla rielaborazione di tale resina utilizzandola poi in vari modi all’interno dell’alveare .
ape-immagine-animata-0020
E’ una sostanza dal colore marrone scuro e dal  sapore aspro .....
.......è una sostanza  innocua per gli esseri umani e per gli animali ,

possiede poteri antiparassitari.

Ha  proprietà

E non solo sull’uomo , ma anche sulle piante , infatti ,in agricoltura biologica e biodinamica ..[Continua].

SCHEDA TECNICA
PROPOLIS
Corroborante – Potenziatore delle difese naturali delle piante

CLASSIFICAZIONE: Corroborante – Potenziatore delle difese naturali delle piante
COMPOZIONE: Estratto di Propoli in soluzione acquosa.
Contenuto in Flavonoidi, espressi in galangine, al momento del confezionamento 30 gr. in 300 litri d'acqua
Rapporto peso/volume di propoli sul prodotto finito 0,0001%
CARATTERISTICHE: La propolis, dal greco ”pro-polis” cioè “per la città”, “a difesa della città”, è una
sostanza resinosa che le api raccolgono da alcuni tipi di alberi (pini, abeti, olmi, ecc… ), la elaborano con
propri enzimi e viene quindi utilizzata per difendere l’alveare da problemi di ordine sanitario e climatico.
CercoSano propolis è un estratto naturale di propolis contenente tracce di cere, resine, acidi aromatici e sostanze volatili, tutto disciolto in acqua,
è un prodotto naturale e non contiene conservanti o coloranti artificiali.
CercoSano propolis ha un’azione corroborante nei confronti delle piante di tipo antisettico e protettivo verso attacchi fungini (botrite, monilia, peronospora, ticchiolatura, oidio e altre muffe) e batterici. Favorisce la
cicatrizzazione delle ferite dovute a traumi e/o potature, proteggendo nel contempo la pianta dalla penetrazione di patogeni. CercoSano propolis stimola inoltre la radicazione, la fioritura, favorisce l’allegagione,
migliora la produzione durante l’accrescimento e dona colore, sapore e conservabilità ai frutti.
CercoSano propolis è applicabile in frutticoltura, orticoltura e giardinaggio e può essere utilizzata in qualsiasi momento del ciclo produttivo, compresa la fioritura.
FORMULAZIONE: liquido pronto all’uso
CONFEZIONE: bidoncino da 5000g (5litri)
USO E DOSI: Agitare bene prima dell’uso ed irrorare la pianta da una distanza di 40-50 cm, bagnando in
modo uniforme tutta la superficie, compresa la pagina inferiore delle foglie.
Azione preventiva: trattare ogni 10-15gg, sin dai primi germogli e dall’inizio della fioritura fino a prima della raccolta dei frutti.
Azione preventiva e protettiva: trattare al manifestarsi delle infestazioni (casi rari) e, se occorre, ripetere l’operazione
5-15 giorni dopo il primo trattamento.
AVVERTENZE: Effettuare gli interventi nelle ore più fresche della giornata. Evitare di miscelare con
prodotti rameici, polisolfuri o emulsioni oleose. Conservare il prodotto lontano dalla portata dei bambini e
animali. Non ingerire. Si declina ogni responsabilità per uso improprio del prodotto. Se usata correttamente
il prodotto è innocuo per l’uomo, gli animali e gli insetti utili. Smaltire l’imballo nel rispetto delle norme
vigenti in materia.
AUTORIZZAZIONE NON RICHIESTA AI SENSI DEL D.M. 27 NOVEMBRE 2009, N°18345.
Il corroborante propolis  è utilizzabile in agricoltura biologica
i corroboranti sono autorizzati dai singoli Stati Membri, ed in particolare per l’Italia, dall’allegato 1 al DM 18354 del 27 novembre 2009.
Il prodotto e tutti i suoi componenti Sono utilizzabili in agricoltura biologica, ai sensi dei Regolamenti
CE 834/2007 e 889/2008
https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2010/02/08/31/so/24/sg/pdf      legge tabella 1 a pagina 25
  1. PROPOLIS È il prodotto costituito dalla raccolta, elaborazione e modificazione, da parte delle api, di sostanze prodotte dalle piante. Si prevede l’estrazione in soluzione acquosa od idroalcolica od oleosa (in tal caso emulsionata esclusivamente con prodotti presenti in questo allegato). L’etichetta deve indicare il contenuto in flavonoidi, espressi in galangine, al momento del confezionamento. Rapporto percentuale peso/peso o peso/volume di propoli sul prodotto finito   
Via la maschera! È ora di cambiare, usando....
il corroborante

  •                                              #acquabasepropolis    [fonte foto]

Ecco dopo una prima verifica attendibile che il Sig. Franco Veimaro mi ha comunicato su WhatsApp
.........a inizio settimana sono passati i funzionari del Fitopatologico a controllare : risultato : 
niente Popillia e niente Drosophila
aggiungo poche zanzare e poca ifantria.
Ottimo risultato avuto con trattamenti ogni 15 giorni con "Corroborante Propolis" e aggiunta di 7 gocce di catalpa . I trattamenti , abbiamo notato , vanno fatti preventivamente con intervalli di circa 10 giorni . 15 litri di soluzione (5 litri di Corroborante Propolis e 10 litri di Acqua del rubinetto) in 5000 metri quadri . Per ottimo risultati......
TRATTAMENTO PER LE CIMICI
[21:51, 25/7/2019] FrancoVivaiCossato: Si 5 lt di "Corroborante Propolis" e 5 lt acqua,  in non più di 4000 metri quadri
Risultato che oltre ad allontanare le cimici anche tutti gli altri animali nocivi spariscono , Ifantria compresa
mai come in questa stagione abbiamo avuto poche zanzare in vivaio !!!! Non ci danno noia !!! Non sarà mica per il trattamento con "Corroborante Propolis" ??? 
Credo proprio di sì

Vivai Veimaro - Raccolta video usando
"CORROBORANTE PROPOLIS"

[qui]  


Una sana sinergia!

Vivai Veimaro




                                 Via Amendola 486/A
                                  13836 Cossato (BI)

                                                                    (+39) 345 096 4579 

                                                  info@vivaiveimaro.com
JonicAgrumi con 5 litri di "Corroborante Propolis CercoSano" nel serbatoio di 15 litri (5litri di Corroborante +10 litri di acqua)
fanno il trattamento per 75 are o un ETTARO ogni 15 giorni.
e proteggono il raccolto 
come da esempio nel video per le loro fragole

Con questo sistema la JonicAgrumi protegge ogni loro raccolto

Se cercate un Rimedio Alternativo su Google
scrivete #acquabase associato ad una parola
che esprime una vostra esigenza, sicuramente entrerete in prima pagina con molte informazioni utili e di facile consultazione.
Buona navigazione
Descrizione:

PROPOLIS PRONTO ALL'USO 

PER USO BOTANICO, ALT OIDIO E MAL BIANCO

Corroborante e potenziatore delle difese naturali delle piante - 
Alt oidio e mal bianco

COMPOSIZIONE Contenuto in Flavonoidi, espressi in galangine, al momento del confezionamento 30gr/ 300 litri Rapporto peso/volume di popoloso sul prodotto finito 0,0001%

FORMULAZIONE Liquido pronto all'uso.

CONFEZIONI 

Modalità di utilizzo:

Agitare bene prima dell'uso ed irrorare la pianta da una distanza di 40-50 cm, bagnando in modo uniforme tutta la superficie, compresa la pagina inferiore delle foglie.

Azione preventiva: trattare ogni 10-15 giorni, dall'inizio della fioritura fino a prima della raccolta dei frutti.

Azione curativa e protettiva: trattare al manifestarsi delle infestazioni e, se occorre, ripetere l'operazione 5-15 giorni dopo il primo trattamento.

Caratteristiche:[Fonte]

Estratto naturale di propolis, senza conservanti o coloranti artificiali. Ha un'azione corroborante nei confronti delle piante di tipo antisettico e protettivo verso attacchi fungini e batterici. Favorisce la cicatrizzazione delle ferite dovute a traumi e/o potature, proteggendo nel contempo la pianta dalla penetrazione di patogeni. Stimola inoltre la radicazione, la fioritura, favorisce l'allegagione, migliora la produzione durante l'accrescimento e dona colore, sapore e conservabilità ai frutti.  propolis è applicabile in frutticoltura, orticoltura e giardinaggio e può essere utilizzata in qualsiasi momento del ciclo produttivo, compresa la fioritura.NON LASCIA RESIDUI
__________________________
Banca dati BIO:Dettaglio del corroborante: PROPOLIS
La propoli deriva da sostanze di natura resinosa...Continua.... 
I "nuovi" corroboranti
La prima "incertezza" riguarda gli adempimenti da parte dei produttori per la commercializzazione dei prodotti corroboranti appartenenti ad una tipologia/denominazione già inserita in elenco. Secondo il Dm la ditta responsabile dell'immissione in commercio di un prodotto corroborante deve autodichiarare che "il corroborante risponda integralmente alle caratteristiche della tipologia cui appartiene e che contenga esclusivamente le componenti dichiarate in etichetta, salvo eventuali residui tecnicamente inevitabili, derivanti dalle materie prime e/o dai processi produttivi utilizzati". Tale autodichiarazione deve essere poi trasmessa al competente ufficio del Mipaaft.
Non una, ma molte domande sorgono spontanee: entro quando devo inviare questa dichiarazione? Il Mipaaft risponderà? Come posso essere certo che le informazioni presenti nell'autodichiarazione siano esaustive? Devo avere una ricevuta attestante l'invio con valore legale?
PHYTO mastery si è già attivata per supportare i clienti nella preparazione di tale documentazione affinché essi possano essere in regola quanto prima per la commercializzazione dei prodotti.

Ci sarà poi tempo per aggiustare il tiro e considerare le diverse interpretazioni di questo Dm....FONTE
______________________________
 Gazzetta Ufficiale Allegato 3 
E' vietato il commercio sul  territorio  nazionale  di  qualsiasi
prodotto  non  presente  nell'allegato  1   o   non   conforme   alle

prescrizioni previste nel suddetto allegato...fonte
____________________________________ 
APRILE 2019: NUOVE NORMATIVE PER L’USO DEI PREPARATI BIODINAMICI...[continua].
___________________________
Modifiche all'articolo 38 del decreto del Presidente della Repubblica

                       23 aprile 2001, n. 290 
(Disposizioni  per  taluni   prodotti   utilizzati   in   agricoltura

               biologica, biodinamica e convenzionale) 
27  novembre  2009,  n.  18354,  non  sono   soggetti   ad
autorizzazione  per  l'immissione  in  commercio,  quando  non  siano
venduti con denominazione di fantasia, o in miscela tra  di  essi  in
quanto commercializzati ed impiegati come corroboranti,  potenziatori

della resistenza delle piante.....Fonte.... 

C. Commercializzazione di un prodotto appartenente ad una Tipologia/denominazione giàinserita in elenco.La Ditta responsabile dell’immissione in commercio di un prodotto “Corroborante” devedichiarare, tramite comunicazione da trasmettersi per posta elettronica al competente Ufficio delMipaaf, che il Corroborante risponda integralmente alle caratteristiche della Tipologia cuiappartiene e che contenga esclusivamente le componenti dichiarate in etichetta, salvo eventualiresidui tecnicamente inevitabili, derivanti dalle materie prime e/o dai processi produttivi utilizzati.Tale “Autodichiarazione” riveste particolare rilevanza nel caso dei “Preparati biodinamici” per lecui caratteristiche di formulazione e preparazione sono ben dettagliate ed inequivocabilmentedefinite nell’ambito dei disciplinari e delle regole tecniche predisposte dalle associazioni diagricoltori biodinamici e relativi Enti di certificazione (vedi nota Commissione Europea delsettembre 2013).
_______________________________
Molto più dettagliate, invece, sono le nuove indicazioni obbligatorie da apporre in etichetta:
In intestazione l'etichetta deve riportare la classificazione del mezzo tecnico "corroborante - potenziatore delle difese delle piante". Immediatamente in calce a tale classificazione si deve inserire la frase: "sostanza di origine naturale che migliora la resistenza delle piante agli stress biotici e abiotici";
Le informazioni relative alla denominazione commerciale del prodotto, risultano poco chiare. Il Dm vieta "i nomi di fantasia che possano indurre l'utilizzatore a fraintendimenti circa le caratteristiche, contenuti e funzioni del prodotto. La denominazione deve corrispondere o richiamare in modo evidente la tipologia approvata";
Anche in questo caso, l'interpretazione è lasciata libera al "responsabile dell'immissione in commercio". Ma la novità è rappresentata dal fatto che oggi un nome commerciale sia chiaramente consentito, in passato non lo era;
come per i fertilizzanti, vengono introdotti i termini "fabbricante" (produttore, confezionatore, importatore o ogni persona che modifichi le caratteristiche del prodotto inclusa l'etichetta) e "distributore" (senza definizione);
assolutamente innovativo, anche rispetto ai fratelli fertilizzanti, è la richiesta di apporre lotto e data di scadenza del prodotto;

infine, è richiesto indicare la composizione del prodotto in ordine percentuale di peso dei componenti.

2 commenti:

  1. In questa società quello che più conta non è la tutela della salute, ma la tutela della tasca, bisogna sempre ungere qualcuno per ottenere un permesso, quando invece sarebbe così semplice.. Sto usando un prodotto naturale senza additivi chimici? Si? Allora lasciami fare proteggo la natura e non inquino! Bravo Carmine continui così il tempo le darà ragione! Anita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gent.ma sig.ra Anita la ringrazio molto per il suo intervento e se desidera aderire nel mio gruppo dove scambiamo utili informazioni, sull'uso dei "Rimedi Alternativi" "NO Veleni!" è facile entrare qui: https://www.facebook.com/groups/1688379987938286

      Elimina